Home MateriaAstronomiaApprofondimenti Chi era Niccolò Copernico

Chi era Niccolò Copernico

by Adriana Carelli
Niccolò Copernico

(vero nome Nikolaj Koppernigk 1473-1543) era un astronomo e matematico polacco. Propose la teoria eliocentrica, secondo la quale la Terra e tutti gli altri pianeti orbitano intorno al Sole.

L’infanzia

Copernico nacque a Torun, oggi in Polonia ma allora in Prussia, il 19 Febbraio 1473. Alla morte del padre che era un ricco mercante, avvenuta quando lui aveva solo 10 anni, fu affidato insieme ai fratelli alle cure dello zio materno Luca Waltzelrode, che in seguito divenne vescovo di Warmja (oggi Ermland).

Gli studi

Copernico studiò all’Università di Cracovia dal 1491 al 1494, e qua iniziò ad appassionarsi di . In seguito andò in Italia dove studiò diritto all’università di Bologna. A Bologna incontrò Domenico Maria Novara, già celebre astronomo, che ne fece il suo allievo e uno dei suoi più stretti collaboratori. Con il suo maestro, mentre studiava diritto civile a Ferrara, Copernico fece le prime osservazioni astronomiche nel 1497.  Grazie all’influenza dello zio, nel 1497 fu nominato canonico della cattedrale di Frauenburg anche se non prese mai i voti. Il reddito ricavato da questa posizione, gli rese una rendita che gli permise di dedicarsi a suo piacimento all’astronomia.

Copernico tra il 1501 1 il 1505 studiò medicina a Padova e nel 1503 prese un dottorato in diritto canonico a Ferrara.

L’età adulta

Copernico tornò in Polonia nel 1506 e iniziò a lavorare per lo zio sia come medico che come segretario privato, lavorò alla cattedrale e condusse alcune missioni diplomatiche.

Nel decennio 1510-1520 Copernico si rese conto che il sistema geocentrico non reggeva. Infatti si convinse che al centro dell’universo ci fosse il Sole e che la Terra doveva ruotare intorno ad esso come tutti gli altri pianeti.

La sua opera principale De rivolutionibus orbium caelestium essenzialmente completa già nel 1530, venne pubblicata nonostante la riluttanza di Copernico, e le voci sulla nuova teoria ebbero un’ampia diffusione. All’inizio degli anni ’40, quando Copernico era vecchio e malato, un professore di matematica, chiamato Retico, portò la sua opera a Norimberga dove venne data alle stampe. Copernico morì quando la sua opera venne resa pubblica. L’opera venne pubblicata con un’introduzione anonima, forse opera dello stesso Copernico, e venne dedicata al papa Paolo III, per premunirsi contro eventuali attacchi.

Nella sua opera si presentava l’eliocentrismo solo come ipotesi matematica e non come reale natura dell’universo.

Conseguenze della sua opera

Le idee esposte nel De Revolutionibus andavano gradualmente acquistando credito, cosicché la Chiesa nel 1616 lo incluse tra i libri proibiti e vi rimase fino al 1835, quando la Chiesa cattolica dovette accettare malvolentieri, la possibilità che fosse la Terra a muoversi intorno al Sole. L’opera di Copernico aveva comunque rivoluzionato l’astronomia, insieme al contributo di Brahe, Keplero, Galileo e Newton.

Il

Il libro è il punto di partenza di una conversione dottrinale dal sistema geocentrico a quello eliocentrico e contiene gli elementi più salienti della teoria astronomica dei nostri tempi, compresa la corretta definizione dell’ordine dei pianeti, della rotazione quotidiana della Terra intorno al proprio asse, e della precessione degli equinozi.

La sua teoria aveva però dei difetti:

  • orbite dei pianeti circolari, questo comportava la necessità di epicicli, rendendo tutto non più semplice del modello precedente;
  • problema delle dimensioni delle stelle, con il nuovo sistema risultavano esageratamente grandi, non convincendo gli scienziati dell’epoca;
  • mancava una spiegazione fisica dei movimenti della Terra;

In seguito, Galileo, Keplero e Newton estesero e completarono la teoria di Copernico.

Immagine di copertina:

Di Sconosciuto author – http://www.frombork.art.pl/Ang10.htmhttps://www.welt.de/img/kultur/mobile152954235/1212503297-ci102l-w1024/Kopernikus-Gemaelde-in-Krakau.jpg, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=113500

Riferimenti

 

POTREBBE INTERESSARTI

Leave a Comment