Home MateriaChimica Sostanze e miscugli

Sostanze e miscugli

by Adriana Carelli

Introduzione

Si dicono pure le sostanze formate da un solo elemento, per esempio l’argento, e che non possono essere separate.
Si dicono le sostanze formate da più elementi, come l’acqua minerale: i miscugli possono essere omogenei, quando non si possono separare con la centrifugazione perché gli elementi hanno una densità troppo simile, oppure eterogenei, quando la densità degli elementi è diversa, è possono essere separati in qualunque modo.

Punti chiave

  • La materia può essere divisa in due categorie: le sostanze pure e i miscugli. Le sostanze pure si suddividono in elementi e composti. I miscugli sono combinazioni di sostanze.
  • Una sostanza è composta da un unico tipo di atomo o molecola
  • Un miscuglio è composto da differenti tipi di atomi o molecole che non sono legati chimicamente fra di loro.
  • Nei miscugli eterogenei si hanno due o più sostanze che si possono distinguere visivamente
  • Nei miscugli omogenei ci sono due o più sostanze equamente distribuite e ogni parte della soluzione ha le stesse proprietà.
  • Ci sono diverse tecniche per separare i miscugli: distillazione, filtrazione, evaporazione e cromatografia.

Parole chiave

  • Miscuglio

E’ una sostanza formata da più elementi che non sono legati chimicamente fra loro.

  • Sostanza

Una forma di materia che ha composizione costante e  caratteristiche proprie. E’ composta da un unico tipo di atomo o molecola.

  • Elemento

Una sostanza chimica che è composta da un particolare tipo di atomo e non può essere scomposta  da una reazione chimica

Sostanze chimiche

Una sostanza chimica è una forma di materia con composizione chimica costante e caratteristiche proprie. Non può essere separata in componenti senza rompere i legami chimici. Le sostanze chimiche si possono trovare allo stato solido, liquido, gassoso o plasma. Cambiando temperatura e pressione le sostanze cambiano stato della materia.

Un elemento è una sostanza chimica formata da un solo tipo di atomo o molecola e non può essere separato, mediante reazione chimica, in differenti elementi. Tutti gli atomi di un elemento hanno lo stesso numero di protoni, mentre possono avere un differente numero di neutroni ed elettroni.

Un composto è una sostanza chimica che è composta da un particolare tipo di molecole o ioni che sono legati chimicamente fra di loro. Due o più elementi combinati in una sostanza attraverso una reazione chimica, per esempio con l’acqua, formano un composto chimico. I composti del carbonio e idrogeno sono chiamati composti organici, tutti gli altri sono composti inorganici.

Tra gli esempi di sostanze abbiamo l’acqua (composto da idrogeno e ossigeno), il sale da cucina (composto da sodio e cloro), l’oro e il diamante (formato da carbonio).

L’acqua distillata è una sostanza, mentre l’acqua di rubinetto, che ha dei sali minerali disciolti non è più una sostanza ma è un miscuglio.

Esempio di diamante

Esempio di diamante

Miscugli

Un miscuglio è una forma di materia composta da due o più sostanze, che sono mescolate ma non legate chimicamente. Le sostanze conservano la loro identità e possono essere separate dal miscuglio. Le miscele assumono la forma di leghe, soluzioni, sospensioni e colloidi.

Solfuro di ferro, detto Pirite

Solfuro di ferro, detto Pirite

Miscugli eterogenei

Un miscuglio eterogeneo è formato da due o più sostanze (elementi o composti) dove i differenti componenti possono essere facilmente visti o facilmente separati mediante procedimenti fisici.

Esempi:

  • acqua e sale
  • miscela di limatura di ferro e sabbia
  • una roccia
  • acqua e olio
  • miscuglio con polvere d’oro e polvere d’argento

Miscugli omogenei

Un miscuglio omogeneo è formato da due o più sostanze chimiche (elementi o composti), dove i differenti componenti non sono distinguibili visivamente. Separare i componenti di un miscuglio omogeneo è di solito più difficile rispetto al miscuglio eterogeneo.

Distinguere tra miscele omogenee e eterogenee è una questione di scala di grandezza. Su una scala abbastanza piccola, si può dire che ogni miscela sia eterogenea, perché possiamo distinguere le singole molecole, mentre su una scala grande certe distinzioni non sono più possibili, e quello che si riesce a distinguere a livello microscopico non  è più distinguibile su scala macroscopica.

 

Riferimenti

Diamante-Taglio-Classico.jpg

https://en.wikipedia.org/wiki/Pyrite

https://en.wikipedia.org/wiki/Mixture

POTREBBE INTERESSARTI

Leave a Comment