Home MateriaChimica Grandezze estensive ed intensive

Grandezze estensive ed intensive

by Adriana Carelli

Introduzione

Le proprietà della materia possono essere classificate come estensive ed intensive e anche come fisiche e chimiche.

Punti chiave

    • Le dipendono dalla quantità di materia, come ad esempio, massa o volume.
    • Le non dipendono dalla quantità di materia, come ad esempio, densità colore o temperatura
    • Le si osservano senza cambiamenti della sostanza
    • Le proprietà chimiche si osservano quando cambia l’identità della sostanza

Le proprietà estensive ed intensive rientrano tra le proprietà fisiche. Possono essere osservate senza che ci sia una trasformazione della sostanza, per esempio se facciamo diventare ghiaccio l’acqua, la struttura molecolare rimane sempre H2O ha solo subito un cambiamento di stato.

Ghiaccio

, e

L’acqua può esistere in molti stati, solido (ghiaccio), liquido (acqua), gassoso (vapore acqueo). Queste sono proprietà fisiche.

Una proprietà chimica, nel frattempo, è una delle proprietà del materiale che diventa evidente durante una reazione chimica; cioè, qualsiasi qualità che può essere stabilita solo modificando l’identità chimica di una sostanza. Le proprietà chimiche non possono essere determinate semplicemente osservando o toccando la sostanza, per scoprire le sue proprietà chimiche bisogna indagare sulla sua struttura interna.

Proprietà fisiche

Sono le proprietà che possono essere osservate senza cambiamenti della struttura interna della sostanza. Esempi di proprietà fisiche:

    • Densità (intensiva)
    • Volume (estensiva)
    • Massa (estensiva)
    • Temperatura di ebollizione (intensiva)
    • Temperatura di fusione (intensiva)

Proprietà chimiche

Per essere una proprietà chimica la sostanza ha subito un mutamento nella sua struttura interna

Esempi di proprietà chimiche:

    • Il calore di combustione è l’energia rilasciata quando il composto subisce una combustione completa con l’ ossigeno. Il simbolo per il calore della combustione è ΔHc.
    • La stabilità chimica si riferisce a se un composto reagirà con acqua o aria (le sostanze chimicamente stabili non reagiranno). Idrolisi e ossidazione sono due di queste reazioni e comportano entrambi un cambiamento a livello chimico.
    • L’infiammabilità si riferisce al fatto se un composto brucerà quando è esposto ad una fiamma. Ancora una volta, la combustione è una reazione chimica, comunemente una reazione che avviene ad alta temperatura  e in presenza di ossigeno.
    • Lo stato di ossidazione più comune è quello a energia più bassa che permette a un metallo di subire reazioni al fine di ricevere o perdere elettroni.

 

Riferimenti

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/38/Blue_ice_in_South_Greenland_-_Visit_Greenland.jpg  CC BY-SA 3.0

http://en.wikidictionary.org/wiki/Matter  CC BY-SA 3.0

http://en.wikidictionary.org/wiki/Volume CC BY-SA 3.0

http://en.wikipedia.org/Chemical_property CC BY-SA 3.0

POTREBBE INTERESSARTI

Leave a Comment