Home MateriaMatematicaLibri C’era una volta un numero. La vera storia della matematica

C’era una volta un numero. La vera storia della matematica

by Adriana Carelli
C'era una volta un numero

Titolo originale: The Crest of the Peacock. Non-European Roots of Mathematics

Autore: Joseph George Gheverhese

Traduttore: Mussini B.

Argomento:

Introduzione

La storia della è influenzata dai pregiudizi di storici delle scienze che per secoli hanno negato l’esistenza di sviluppi indipendenti della nei paesi extraeuropei. Gheverghese decostruisce questi pregiudizi, dimostrando che in Cina, India e America meridionale si sono sviluppati nel passato sofisticati sistemi matematici. Inoltre questi paesi, attraverso le rotte commerciali, hanno profondamente influenzato le conoscenze dei matematici dell’antica Grecia. Si viene così a delineare una storia più complessa e affascinante di quella che abbiamo conosciuto.

Opinioni

Come potete notare il titolo italiano è molto differente da quello originale. L’originale lascia intendere che nel libro troveremo spiegazione sulla matematica nell’antichità fuori dall’Europa, mentre il titolo italiano punta l’attenzione per far capire che la storia della matematica che abbiamo saputo fino a questo momento sia sbagliata. Non è propio così.

L’autore percorre direi con grande competenza e completezza l’evoluzione e la diffusione della matematica e delle scienze fin dai primordi, in tutto il globo terrestre, fino all’avvento dell’epoca moderna. Dall’Africa alla Cina, dai Maya all’India, fino all’impressionante ventaglio di conoscenze della civiltà Araba. Il sottotitolo originale è “Non-European Roots of Mathematics” ed il testo è da intendersi come raro tentativo di completamento delle solite credenze della matematica e della scienza originate in Europa. L’autore dimostra pertanto che la matematica sviluppata nell’antica Grecia è frutto  di un lento assorbimento delle matematiche più antiche: egizia, babilonese, indiana.

 

POTREBBE INTERESSARTI

Leave a Comment